Comunicati

Il Dirigente Scolastico dell’IIS CARIATI, prof.ssa Sara Giulia Aiello, già dai primi giorni di emergenza si è attivata con tempestività per non far perdere neanche un giorno di lezione ai propri studenti, consegnando ai ragazzi che ne avevano bisogno i devices di cui l’Istituto disponeva. preside 3
Infatti, sono bastati pochi giorni di organizzazione perché la scuola facesse la prima lezione online, già a partire dal 9 marzo. Inoltre, contemporaneamente e con l’ausilio del Team Digitale dell‘Istituto “è stata avviata tra le famiglie un’indagine conoscitiva per avere un quadro preciso delle reali esigenze degli studenti di sussidi tecnologici”, spiega la DS Aiello la quale fa sapere, inoltre, che “in questa settimana si sta definendo l’acquisto di altri tablet e notebook, grazie ai fondi arrivati dal MIUR e destinati alle scuole, in modo da garantire a tutti gli alunni la possibilità di proseguire le attività didattiche a distanza con i propri docenti, in questa fase di emergenza da Coronavirus”.
E’ un’azione importante questa che permetterà di colmare il divario digitale e consentirà, sempre a più ragazzi, lo svolgimento della didattica a distanza perché, come sostiene la Aiello “solo attraverso una scuola inclusiva sarà possibile far crescere i nostri giovani». La sospensione delle attività didattiche in presenza, dunque, non deve precludere la possibilità di seguire efficacemente le lezioni a distanza e di mantenere rapporti autentici con la propria classe, docenti e compagni perché “bisogna garantire il diritto costituzionale di accesso all’istruzione”, come del resto ha più volte ribadito il Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina.
L’obiettivo è che a settembre tutti gli studenti dispongano di un personal computer: un traguardo ambizioso ma necessario, dal momento che molto probabilmente con il nuovo anno scolastico, per mantenere quel distanziamento personale che purtroppo la pandemia impone, potrebbe esserci la forte probabilità di coniugare la didattica a distanza con la didattica in presenza. In questo caso per la preside Aiello, “sarà necessario soprattutto ripensare gli spazi di apprendimento e l’organizzazione metodologica, ma anche gli orari e la ridistribuzione delle frequenze”.
La dirigente è grata al corpo docente, allo staff dirigenziale e a tutto il personale (Collaboratori scolastici, assistenti tecnici e amministrativi) che, con grande spirito di servizio, hanno messo in campo le loro competenze e le varie professionalità per raggiungere tutti gli alunni, per risolvere le difficoltà che di volta in volta si sono presentate, al fine di non far sentire nessuno lontano e di mantenere vivo il senso di appartenenza alla comunità scolastica.

 

La responsabile UFFICIO STAMPA e comunicazione
prof.ssa Concetta Cosentino

IMG 20200422 WA0033Oggi giornata mondiale della Terra. Programma realizzato in collaborazione Earth Day Italia con Movimento Focolari. 12 ore live in diretta. Per seguire: https://romaamor.org/2020/04/20/come-si-svolgera-la-maratona-onepeopleoneplanet-dove-seguire-e-orari-focus/#more-20126

 

Lavoretti di Pasqua lavagna dad pasqua1

 

SI PUBBLICA IN ALLEGATO IL MESSAGGIO DI AUGURI  DELLA DIRIGENTE AIELLO AL PERSONALE DELLA SCUOLA, AGLI ALUNNI E ALLE FAMIGLIE. 

SI PUBBLICA IN ALLEGATO IL FILE DI RIFERIMENTO 

Allegati:
Scarica questo file (Al titolare.pdf)Al titolare.pdf[ ]228 kB

 

DEF_DIDATTICA-DISTANZA-01.png

Si pubblicano in allegato i webinar proposti dall'USR di CZ  E I LINK DI SUPPORTO ALLA DIDATTICA A DISTANZA

https://www.youtube.com/watch?v=0fYlMvPMEUo&feature=youtu.be

https://www.istruzione.it/coronavirus/didattica-a-distanza.html

 

 

 

 

Continuano le attività di orientamento in uscita per gli allievi dell’IIS Cariati: l’istituto di istruzione superiore diretto dIMG 20200301 WA0037alla prof.ssa Sara Giulia Aiello, ancora una volta, apre ai propri studenti le porte dell'Università della Calabria.

Di fronte alla vastità delle opzioni e ai mutamenti continui che investono il mondo della formazione e il mondo del lavoro è fondamentale sapersi orientare. Lo studente, che attraverso la scuola scopre le proprie attitudini e potenzialità, ha bisogno di ricevere un’informazione corretta e il più possibile esaustiva delle opportunità di studio e di lavoro che gli si presentano, perché la scelta post-diploma valorizzi il percorso fatto e gli consenta di indirizzarsi verso un’autentica realizzazione professionale.

#nofumo e #coronavirus: il linguaggio dei social più che mai attuale come strumento utile alla formazione degli studenti ed a supporto della comunicazione in materia di prevenzione;IMG 20200228 WA0034due hastag al centro dell’incontro informativo-preventivo “#Nofumo,#Coronavirus-Nuova emergenza sanitaria. Epidemiologia e prevenzione”, organizzato dall’IIS Cariati, diretto dalla prof.ssa Sara Giulia Aiello. 

Nei giorni scorsi infatti, gli alunni delle classi terze e quinte dell’IPSSEOA, dell’ITI e Liceo di Cariati, hanno incontrato nell’Aula Magna dell’ITI “Mazzone”, il Dott. Pietro Leonardo Perri, Dirigente Medico del Dipartimento di Prevenzione dell’ASP di Cosenza per dialogare insieme sui temi accennati.

Continuano le attività di formazione e informazione in ambito scientifico per gli allievi dell’IIS Cariati, fortemente volute dalla dirigente Sara Giulia Aiello.IMG 20200228 WA0048

Presso il prestigioso Istituto, infatti, si è tenuto venerdì 29 febbraio un incontro sulla prevenzione delle malattie uro-andrologiche, in collaborazione con la “Fondazione Totò Morgana” Onlus e tenuto dal Dott. Marco Serrao, responsabile di Urologia presso la Clinica “Tricarico” di Belvedere Marittimo. Il seminario, introdotto dai saluti della DS Aiello, si è articolato in due momenti: il primo destinato agli studenti del biennio e del triennio dell’ITI “Mazzone” ed il secondo, in tarda mattinata, per le classi del biennio e del triennio del Liceo Scientifico-Linguistico “Patrizi”.

“Molto spesso questi argomenti non sono affatto trattati alla vostra età” - ha esordito il Dott. Serrao - “la prevenzione in ambito uro-andrologico è poco nota proprio a causa della sua delicatezza e intimità”.

Per il dott. Serrao, inoltre, “i giovani hanno remore nel parlare di queste problematiche con i genitori, e c’è anche la tendenza a pensare che dall’andrologo o dall’urologo si vada solo ad una certa età”. L’urologo ha dunque sfatato alcune false credenze, dettate spesso dalla disinformazione, ed ha esposto quali sono i rischi più comuni legati alle malattie e alle disfunzioni dell’apparato uro-genitale: il fumo, l’alcol le droghe, ma anche le cattive abitudini alimentari. Attraverso l’uso sapiente di slide illustrative, Serrao è andato al cuore dell’argomento utilizzando un linguaggio autorevole, ma semplice e di facile ascolto per il giovane uditorio, avvalendosi anche di immagini tratte dal mondo dei fumetti e dei cartoni animati.

Marco Serrao ha tracciato, inoltre, il profilo di prevenzione urologica anche per le giovani, sfatando un altro mito secondo il quale “i disturbi dell’apparato femminile sono da trattare solo dai ginecologi”. Nulla di più distante secondo l’autorevole professionista. Serrao ha sottolineato anche l’importanza dell’idratazione del corpo: “Spesso non si beve a sufficienza per paura di dover andare continuamente in bagno: “Bere almeno due litri di acqua al giorno aiuta i tessuti ad essere idratati e, quindi, elimina il ristagno idrico, le infiammazioni ed il moltiplicarsi di batteri”.

Al termine dell’incontro, il Dott. Serrao ha illustrato ai presenti gli scopi della Fondazione Totò Morgana, da lui costituita per sostenere attività di prevenzione e di solidarietà per i giovani meritevoli, ma poco abbienti, i quali hanno la possibilità di accedere a master o borse di studio. Serrao ha di buon grado rilasciato i suoi recapiti sui social agli studenti e si è detto disponibile a ricevere quesiti anche via email ed a tenere ulteriori incontri di consulenza gratuita, specie per quei giovani comprensibilmente più riservati e restii a trattare l’argomento. Dal canto suo, la DS Aiello si è detta soddisfatta per l’ottima riuscita della giornata ed ha esortato i giovani a comprendere il valore della prevenzione e della tutela del proprio corpo: “parlare di questi argomenti fino a qualche anno addietro era un tabù, proprio per questo la scuola ha il dovere di sostenere i giovani  ed esortarli a parlarne con naturalezza e serenità. Il nostro corpo va conosciuto e tutelato proprio grazie alle azioni preventive e informative come quella di oggi”.

La DS ha ricordato, infine, gli incontri a carattere scientifico-divulgativo che si sono tenuti recentemente all’IIS di Cariati, quali quello per la ricerca sul cancro in collaborazione con l’AIRC e, di estrema attualità, quello sul Coronavirus: “momenti di grande importanza sui quali il nostro Istituto punta anche per migliorare le conoscenze e le buone pratiche di informazione in ambito scientifico, sia per gli alunni sia per il corpo docente che ringrazio sempre per la grande professionalità e la collaborazione manifestata”.

prof.ssa Concetta Cosentino

Pagina 4 di 29

e dida

pago rete logo

logo-aica

15maggio

MAD

iscrizioni 18-19

logo-scuole-green

inclusione

press-room

ciak

sostegna a distanza

Osservatorio astronomico Galileo Galilei

osservatorio-astronomico

Laboratorio per lo studio dei Raggi Cosmici EEE Cariati

Cari-EEE

Il Liceo Scientifico di Cariati
partecipa ai seguenti progetti
nazionali e internazionali

eee

 ada

Portali scolastici

ministero istruzione

ufficio-scol-cal

scuola-chiaro

sidi

Pon 2014-20

pon in chiaro

indire

Accesso riservato

Inizio pagina