mix2.JPG

Il 18 Novembre scorso gli alunni delle classi Terze, Quarte e Quinte del Liceo “Patrizi”, diretto dalla prof.ssa Sara Giulia AIELLO hanno incontrato, nell’Aula Magna dell’Istituto, il Comandante del Reparto Operativo dei Carabinieri di Cosenza, Ten. Col. Dario Pini. All’incontro, fortemente voluto e organizzato dal Prof. Domenico LIGUORI e dalla Prof.ssa Alessandra CURCIO, cui hanno partecipato anche ragazzi della classe Terza dell’Istituto Comprensivo di Cariati, sono stati approfonditi temi ed argomenti di diretto riferimento al Progetto Cultura della Legalità, inteso quale  diffusione di valori da trasmettere ai ragazzi delle scuole, nell’ottica di una sempre più approfondita consapevolezza delle condotte di ciascuno nel quotidiano.

Dopo un breve inquadramento sull’ordinamento giuridico dello Stato italiano e sulla gerarchia delle fonti legislative, molti sono stati i temi affrontati nel corso del dibattito: dal Bullismo – Cyberbullismo, alle devianze giovanili, alle dinamiche relative al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti, all’incidenza del fenomeno mafioso nel territorio con un focus sugli specifici reati fine di cui si nutre la criminalità organizzata (droga, estorsioni, sfruttamento del lavoro, usura) tutte tematiche che hanno avuto un grande impatto emotivo sugli studenti presenti

I ragazzi, infatti partecipi ed attenti, hanno attivato un ricco confronto, spunti di riflessione e domande a cui la dirigente Aiello, gli Insegnanti presenti ed il referente per l’Arma dei Carabinieri hanno risposto per fornire ai ragazzi da un lato ogni strumento utile a riconoscere e prevenire le forme di criminalità contro la persona ed il patrimonio -evitando comportamenti violenti, prevaricatori, discriminatori o determinanti l’isolamento sociale e promuovendo condotte favorenti l’integrazione ed il coinvolgimento - da un altro a garantire le giuste rassicurazioni circa l’impegno costante delle Forze dell’Ordine nella prevenzione e repressione dei reati unitamente alla necessità di fare squadra tra Forze dell’Ordine, Istituzioni Scolastiche e studenti, ai fini di una più ampia divulgazione della legalità, del contrasto alla sub-cultura del omertà e dell’accettazione delle condotte devianti, in funzione di una lotta alla criminalità diffusa che parta da un concetto di reciproca collaborazione tra Forze dell’Ordine e cittadini di oggi e di domani.

L’incontro si è concluso con la presentazione, da parte degli studenti dell’Istituto Comprensivo Statale di Cariati, di alcune tavole ad olio e tempera raffiguranti l’albero sempreverde della Legalità, valore da scegliere con consapevolezza ed a cui informare la propria vita, idealmente assurto a simbolo della difesa del più debole.

“La presenza del col. Pini nel nostro Istituto – ha sottolineato la DS AIELLO- non solo ha arricchito il bagaglio di conoscenze dei nostri studenti in materia di legalità, ma ha anche rappresentato quanto sia importante nel tempo compiere una scelta di vita autentica.”

Una giornata, dunque , che ha riportato al centro il dialogo tra nuove generazioni e istituzioni, in un clima di grande empatia instaurato tra il ten. Pini e il giovane uditorio.

Cerca

Attività formative

e dida

pago rete logo

logo-aica

15maggio

MAD

iscrizioni 18-19

Postoccupato locandina IT

logo-scuole-green

inclusione

press-room

ciak

sostegna a distanza

Osservatorio astronomico Galileo Galilei

osservatorio-astronomico

Laboratorio per lo studio dei Raggi Cosmici EEE Cariati

Cari-EEE

Stazione Meteo Liceo Cariati

Cari-EEE

Dati meteo e video Stazione Liceo Cariati

Cari-EEE

Il Liceo Scientifico di Cariati
partecipa ai seguenti progetti
nazionali e internazionali

eee

 ada

Portali scolastici

ministero istruzione

ufficio-scol-cal

scuola-chiaro

sidi

Pon 2014-20

pon in chiaro

indire

Accesso riservato

Inizio pagina
Utilizzo dei cookie

Questo sito utilizza cookie di tipo tecnico, per cui le informazioni raccolte non saranno utilizzate per finalità commerciali nè comunicate a terze parti.
Potrebbero essere presenti collegamenti esterni (esempio social, youtube, maps) per le cui policy si rimanda ai portali collegati, in quanto tali cookie non vengono trattati da questo sito.